Blog

Cosa fare se ho i denti che si sgretolano?

Cosa fare se ho i denti che si sgretolano? Cause, sintomi e rimedi

I nostri denti, nella loro parte coronale, sono costituiti da tessuti duri mineralizzati, ovvero nella parte esterna da smalto, più mineralizzato e di colore bianco, e nella zona interna da dentina, meno mineralizzata e di colore giallo.

Più il tessuto dentale è mineralizzato, più appare di colore simile al bianco.

Il fenomeno della demineralizzazione (perdita della durezza dello smalto) e dell’abrasione (consumo ed erosione della quantità esterna dello smalto) porta, oltre ad un indebolimento generale dell’elemento dentale, anche ad un’alterazione di colore del dente che tende ad essere più giallo. Quando il dente è indebolito, più facilmente può andare incontro a un decadimento e sgretolamento del tessuto più esterno.

Ma quali sono le cause dell’indebolimento dentale e cosa possiamo fare per prevenirle?

La causa principale è il contatto dei denti con sostanze acide che possono, appunto, demineralizzare i tessuti calcificati di smalto e dentina.

1) La carie è la causa principale di indebolimento e decadimento dentale, poiché i batteri responsabili di questa condizione prevalgono all’interno della flora batterica orale a causa di errate abitudini igienico-alimentari. Con il loro metabolismo producono acidi che sono in grado di demineralizzare i tessuti duri di smalto e dentina (macchie bianche) fino a distruggerli, formando vere e proprie cavità.

  • Per evitare la formazione delle carie è fondamentale sottoporsi a visite di controllo odontoiatriche fin dalla tenera età (circa 18 mesi), per ricevere tutte le indicazioni igienico-alimentari di prevenzione della carie, personalizzate anche in base a caratteristiche individuali e familiari di maggiore predisposizione a questa malattia infettiva.

 

2) Le sostanze acide, però, possono entrare in contatto con i denti anche tramite l’alimentazione, tramite il consumo elevato di cibi e bevande con un ph inferiore a 5.5.

  • Riduci al minimo il consumo di tali alimenti che spesso sono anche molto zuccherini e favoriscono il processo carioso (coca cola, limonata ecc).
  • Ricorda che anche alcune patologie quali i disturbi alimentari come la bulimia, il reflusso gastro-esofageo, la xerostomia e alcune sindromi possono abbassare il ph del cavo orale determinando il fenomeno della demineralizzazione dentale.

Quando il dente è demineralizzato risulta più sensibile agli stimoli termici come caldo e freddo perché è meno protetto dal guscio integro dello smalto.

 

3) I denti, poi, possono presentarsi già all’eruzione con zone di ipomineralizzazione localizzate, che si presentano con macchie bianche gessoso o giallo-marroni. In questo caso il processo si è attivato già durante la formazione del dente, prima della sua eruzione, e le cause principali sono la EH (Enamel Hypomineralisation) o traumi avvenuti sulla dentatura decidua quando queste macchie si presentano su elementi permanenti. Il più comune difetto di ipomineralizzazione nei bambini è la MIH (Molar Incisor Hypomineralisation) che colpisce i primi molari permanenti e spesso anche gli incisivi permanenti. A volte sono affetti da MIH anche i secondi molaretti da latte. In questi casi è sempre consigliabile sottoporsi ad un consulto odontoiatrico per stabilire le cause del problema e pianificare un trattamento di rimineralizzazione, o addirittura restaurativo, quando le zone interessate vanno incontro ad un crollo strutturale del tessuto a causa della loro debolezza.

 

4) Ricorda, poi, che il fenomeno dell’invecchiamento coinvolge anche i denti che, con il passare del tempo, si consumano e si assottigliano (con abrasione dello strato esterno smalto), presentando maggiori scalfitture e solchi e appaiono più gialli.

  • Per contrastare il fenomeno dell’invecchiamento dentale, così come il processo di demineralizzazione da cause esterne, è sempre utile sottoporsi a sedute di igieniche cadenzate e personalizzate secondo la propria necessità, oltre che seguire una corretta alimentazione. Il tuo dentista potrà poi consigliarti alcuni prodotti remineralizzanti, spesso a base di fluoro, che servono per rinforzare la dentatura e rallentare il processo di invecchiamento.

 

5) I denti si sgretolano anche per cause meccaniche come, ad esempio, un errato spazzolamento associato, magari, ad uno spazzolino dalle setole troppo dure, che può determinare la formazione di veri e propri solchi sul dente a livello del margine gengivale (detto colletto dentario) con esposizione di dentina. Queste zone risultano fragili e quindi soggette ancor di più ad abrasione e spesso sensibili.

  • Se ti accorgi di avere degli scalini o solchi a livello del margine gengivale esterno dei tuoi denti, rivolgiti al tuo dentista per un consulto perché esiste la possibilità di ricostruirli con delle semplici otturazioni, ripristinando l’integrità del dente e diminuendo la sensibilità.

 

6) I denti possono sgretolarsi anche per piccoli traumi, quando la nostra dentatura è sottoposta a delle forze esterne. Spesso sono gli incisivi centrali superiori i più colpiti. I margini incisali possono fratturarsi negli angoli e risultare quindi irregolari, ruvidi e soprattutto più fragili e soggetti ad ulteriore sgretolamento. Rivolgiti sempre al tuo dentista per pianificare un’eventuale ricostruzione del tessuto perso al fine di migliorare funzione ed estetica degli elementi dentali.

 

7) Infine, ricorda come anche il bruxismo e il serramento sono parafunzioni che conducono ad un’usura dentale progressiva delle superfici dentali e che si manifesta con assottigliamento, ingiallimento e indebolimento dei denti.

  • Nel caso tu sia affetto da una di queste parafunzioni, consulta il tuo odontoiatra per valutare l’utilità di applicare un dispositivo di protezione della tua dentatura (bite), per metterla a riparo dall’erosione che inevitabilmente il digrignamento provoca.

 

Qualunque sia la causa dello sgretolamento dei tuoi denti, ricorda che sottoporsi a periodiche visite odontoiatriche e sedute di igiene almeno due volte l’anno, può efficacemente prevenire problematiche più serie legate all’erosione e alla demineralizzazione dentaria.

PRENOTA UNA VISITA

    +39 0471 168 1441

    È un'emergenza? Chiamaci!